Diario di una scrittrice all'epoca dei social card, promozione, social

Una card al giorno…

… sarebbe pure troppo! Scherzi a parte, a patto di rimanere sempre entro i confini del buon gusto e della giusta misura, le card promozionali possono essere un ottimo mezzo per far conoscere il proprio libro.

Che cos’è una card?

È una sorta di “biglietto da visita” del romanzo. Si tratta di un’immagine elaborata riunendo uno o più dei seguenti elementi:

  1. Fotografie che richiamano personaggi, luoghi e avvenimenti del libro
  2. Citazioni o brevi estratti
  3. Frasi a effetto (volte a catturare l’attenzione sul romanzo, un po’ come le fascette promozionali avvolte intorno ai libri)
  4. Citazioni tratte da recensioni

Ecco un esempio di card che ho creato per “Amber”:

E un’altra realizzata per “I Talenti delle Fate”:

Come si fa?

Immagino che esistano diversi programmi che permettono di creare card, molti a titolo gratuito. Io ne ho adoperati due: Fotor e Canva. Entrambi possono essere utilizzati gratis direttamente sul web; è previsto un upgrade a pagamento che permette di accedere a funzioni avanzate o di sbloccare sfondi o altri elementi particolari, ma si può farne a meno, soprattutto a un livello amatoriale. Entrambi i siti sono piuttosto intuitivi e permettono di creare facilmente progetti grafici utilizzando le risorse messe a disposizione, tra cui templates, modelli, adesivi, blocchi di testo ecc. È anche possibile caricare su entrambi le proprie immagini da elaborare. La prima card presentata sopra è stata realizzata con Fotor, la seconda con Canva. Non si notano differenze sostanziali, di primo acchito, ma nel corso dell’elaborazione mi sono resa conto che Canva offre una paletta più ricca di font preconfezionati per inserire il testo, e i modelli che mette a disposizione sono più numerosi ed esteticamente accattivanti.

Diritti d’autore: non si può far finta di niente

Potete usare le vostre fotografie per realizzare le card, ma non è detto che ne abbiate di adatte a disposizione. Che fare allora? Si cerca sul web, naturalmente. Occorre però prestare attenzione a non violare i diritti d’autore delle immagini che trovate: un fotografo potrebbe aver messo online un suo scatto, un grafico potrebbe aver pubblicato una sua creazione, ma non significa che voi potete servirvene gratuitamente. Come ovviare a questo problema, per evitare di essere contattati da artisti infuriati per il trafugamento di una loro opera?
(Non si tratta di terrorismo psicologico, vi garantisco che può accadere, eccome!)

Anche in questo caso, potete fare capo alle risorse gratuite messe a disposizione da alcuni siti specializzati. Io mi servo principalmente di Pixabay, un sito su cui sono raccolte moltissime fotografie libere da diritti. Si può effettuare una ricerca per parole chiave et voilà, vengono mostrati tutti i risultati più pertinenti. In genere vengono proposte anche immagini a pagamento, ma sono sempre segnalate e in genere vengono messe in una riga in cima alla pagina, per cui si possono tranquillamente saltare per scorrere quelle sotto, a libera disposizione. Quando si scarica un’opera su Pixabay viene richiesto se si desidera “offrire un caffè” a chi l’ha realizzata: questo sta alla vostra discrezione, naturalmente.

Ho la card! E adesso?

Adesso la si può condividere. I canali sono i soliti: Facebook, Twitter, Instagram, e chi più ne ha più ne metta. Instagram si presta molto bene per questo genere di promozione. Un’unica raccomandazione che vale per qualsiasi forma di pubblicità: non esagerate! Lo spam non è mai gradito ed essere bombardati da messaggi promozionali non piace. I potenziali lettori potrebbero infastidirsi e finire per far scorrere i vostri post in bacheca senza neanche più notarli. Ci vuole moderazione, insomma. Sempre.

Conoscete altre risorse che non ho citato? Avete trucchi ed esperienze da raccontare? O magari desiderate condividere una vostra card? Fatelo nei commenti, vi aspetto! 😉

Con un sorriso,
Antonella Arietano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *