Albi illustrati Albo illustrato, Recensione

Ondine

Titolo: Ondine
Autore e illustratore: Benjamin Lacombe
Editore: Rizzoli
Collana: Album
Formato: copertina rigida
ISBN: 978-8817064606
Anno: 2013
Pagine: 42
Lo trovi su Amazon

Ho una vera e propria passione per le splendide illustrazioni di Benjamin Lacombe: i suoi personaggi con i grandi occhi espressivi e le ambientazioni fiabesche catturano la mia immaginazione, mi trasportano nella storia come se ne facessi parte, mi spingono più volte a soffermarmi su di esse, a scrutarle, ad accarezzarle perfino. Sono dei capolavori, ritengo un privilegio il fatto di poter collezionare le sue opere nella mia libreria.

Questo albo illustrato, Ondine, è un vero e proprio gioiellino. Si tratta di una fiaba ispirata alle figure leggendarie delle ondine, creature fatate che si dice abitino presso le fonti d’acqua e riescano a stregare gli uomini. Narra la storia del cavaliere Hans di Ringstetten, che un giorno si smarrisce nella terribile Foresta Nera e viene accolto da una coppia di anziani contadini. Fa anche la conoscenza della figlia adottiva della coppia, Ondine, che è una ragazza vivace e dal carattere alquanto difficile. Sarà l’amore per il giovane cavaliere a tramutarla in una creatura dolce e gentile.
Hans e Ondine decidono di sposarsi, ma lei cela un segreto che potrebbe segnare il loro futuro. Riusciranno a superare ogni difficoltà grazie al loro amore?

Ondine è una fiaba molto bella, ma triste. Proprio questo suo carattere malinconico traspare in maniera magnifica dalle illustrazioni di Lacombe, evocative e bellissime. Ve ne lascio qualche esempio:

Il volume è molto ben fatto, di grande formato (circa 35 cm x 26 cm), con alcune pagine speciali realizzate in carta simile alla velina, ma più spessa, che può quindi rendere un magico gioco di trasparenze. Le figure sono piuttosto grandi, il che le rende godibili appieno.

Si tratta di un albo illustrato molto bello, nel suo complesso, un regalo speciale per bambini dagli otto anni in su, ma che certo farà felice anche qualche adulto che, come me, subisce il fascino senza tempo delle fiabe. Se poi vi siete lasciati catturare dalla maestria di Lacombe, allora è un volume che non può mancare nella vostra collezione.

Se desiderate rimanere aggiornati sul lavoro di Benjamin Lacombe, lo trovate su facebook (Pagina ufficiale) e su twitter (profilo ufficiale).

E infine, vi lascio con un piccolo gioco: in una delle tre illustrazioni riportate sopra, si trova un chiaro riferimento a “Il Signore degli Anelli”, che un fan della saga non può fare a meno di notare! Riuscite a identificarlo? Se pensate di averlo trovato, scrivetemi a info@arietano.com, vi aspetta una piccola sorpresa! 😉
Se invece vi occorrono indizi, potete provare a chiedere nei commenti… chissà che non decida di essere buona e darvi una mano!

Con un sorriso,
Antonella Arietano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *