Ammetto che il tempo che riesco a dedicare alla scrittura è sempre troppo poco (sigh!), però ho sempre qualcosa che bolle in pentola, perciò qui troverete gli aggiornamenti direttamente dal calderone! 😉

Aggiornamento del 12 novembre 2019

Ho appena liberato un mio romanzo di narrativa contemporanea da un contratto editoriale firmato due anni fa (abbondanti) e che la CE pare avesse dimenticato, non essendosi più fatta viva nel frattempo. Si tratta di un lavoro autoconclusivo, nuovamente ambientato a Parigi, scritto nel lontanissimo 2008. Non so se si possa definire romance: la storia d’amore c’è, anzi, più di una, ma non mi pare che rientri perfettamente nella categoria. Ho tempo per decidere come definirlo, comunque, perché ciò che occorre fare adesso è una bella rilettura (nonché rielaborazione, riscrittura, revisione eccetera) per poi passare alla fase di editing con un professionista (che ho già selezionato, ci lavoro da un po’ e insomma, squadra vincente…).Quasi certamente sarà autopubblicato, ma mi riservo di cambiare idea.

Sto scrivendo un racconto per una raccolta che conterrà in tutto quattro storie un po’ particolari… Non dico di più perché si tratta di un progetto sul quale nutro ancora alcuni dubbi di ordine pratico, finché non li avrò chiariti preferisco non espormi troppo! 😉 Vi basti sapere che ci muoveremo tra due mondi…

Infine, è in corso la stesura della seconda e ultima parte di un romanzo che ha come tema portante i viaggi nel tempo. No, la protagonista non si ritroverà a saltare allegramente da un’epoca un’altra, ma dovrà fare i conti con il suo passato e un misterioso incantesimo che… beh, lo scoprirete! ;P L’ambientazione sarà la Londra contemporanea, con una lunga capatina in Irlanda, a Galway; nello scrivere mi diverto molto a recuperare i miei ricordi di viaggi compiuti in quesi splendidi posti, che amo molto e che non vedo l’ora di rivedere.
Il titolo provvisorio di questo romanzo è “Spell”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *